Benvenuto su SILAND ARTE CREATIVA!

Mi chiamo Andrea Parisi, in questa pagina presento tutti i miei lavori.

Mi definisco uno sperimentatore creativo, nel blog troverai creazioni con stili e materiali differenti l'uno dall’altro.

Ci sono le statuine personalizzate, costruite in super sculpey e dipinte a mano, i cake topper per i matrimoni o i ritratti caricaturali.

I quadri, dipinti su tela con colori acrilici e gli acquerelli.

Inoltre mi dedico anche alla costruzione di elementi scenici per il teatro e spettacoli di danza.

Spero che la pagina ti piaccia e se vuoi contattarmi

CLICCA QUI

“Se tu puoi immaginarlo, io posso costruirlo!"

Quindi se hai delle idee, scrivimi e facciamole diventare reali!

Pagine

sabato 27 febbraio 2010

Pon Pon mania...



Oggi vi spiegherò cosa fare con della lana avanzata...ah, l'ho già detto nel titolo? ok, niente suspance, oggi facciamo i pon pon!
per fare un pon pon cosa serve:
  • Qualche gomitolo di lana.
  • 2 cerchietti di cartoncino con un apertura da una parte come quelli qua sotto (poi vi spiego a che serve l'apertura) con un buco PICCOLO (questo è 1cm).
  • un po' di inventiva.
Prima di tutto, prendete i 2 cerchietti e appoggiateli uno sopra all'altro...ffffatto? ...ehm, scusate...
Ora, prendete la lana del colore che più vi piace e cominciate a girarla intorno al cerchietto...subito capirete che, se non aveste fatto quell'apertura, avreste dovuto inserire il gomitolo di lana nel foro con un dispendio di tempo ed energia non indifferente ma il risultato alla fine non sarebbe cambiato.
Tra l'altro avreste dovuto fare un foro più grande e quando avreste dovuto legare il ponpon mi avreste maledetto...ma preferisco che mi vogliate bene =)
Quindi cominciamo ad arrotolare.
Appena finito, possiamo anche cambiare colore della lana, questo darà un aspetto più divertente al pon pon.
Bene, abbiamo finito -oppure ci siamo stufati, è irrilevante- e quindi è arrivato il momento del taglio.
2 precisazioni...
La prima è che si usano delle forbici affilate e quindi se vi fate male, non ditemi che non ve l'avevo detto.
La seconda è di cercare di tenere la parte dei cerchietti con l'apertura, il più ferma possibile altrimenti vi esce la lana e dovete ricominciare.
Qui manca una foto, ma confido nella vostra fervida immaginazione.
Tagliata tutta la lana, dovrete far passare un filo -che filo? ma ovvio, sempre di lana!- tra i 2 cerchietti -ah, ecco perché erano 2!- e legare il pon pon in modo da farlo diventare come quello qua sotto.
Benissimo!
Vi è riuscito come questo?
no?...ok, vi passo le lamentele sul perché non ho fatto la foto di come si lega...ma avevo finito le mani e quindi vi arrangiate...mica posso fare tutto io! =)

Comunque alla fine costruire pon pon non è pericoloso per la salute e fa anche rilassare, ma non voglio nascondervi i problemi nei quali si può incappare...ecco cosa potrebbe succedere se la vostra ragazza -o ragazzo...o chi per loro- vi chiede "per favore potresti farmi 21 pon pon per dei bambini tanto carini con degli occhi tanto grandi?"...nessuno potrebbe dire di no =)



oppure quello che può succedere se siete seduti davanti alla televisione con in mano un gomitolo da buttare e gli ultimi pezzetti di pasta di mais...

E ancora, ecco cosa potrebbe succedere se vostro fratello vi vede e dice "quasi quasi ne faccio uno anche io!"


Insomma, sbizzarritevi e vedrete che vi divertirete!

Ciao a tutti!

Ah, p.s.
Contrariamente a quanto diranno, fare pon pon è MASCHISSIMO!
Posta un commento